Optometria e Ottica

Specialisti in Visione e Postura

La visione, dopo la vita, è il bene più prezioso per l’umanità

Se una bambina che vive a Milano vedesse un aereo rosa volare a bassa quota, chiamerebbe felice sua madre: mamma, mamma corri è in arrivo l’aereo di Barbie. Se una bambina che vive nella foresta amazzonica vedesse volare lo stesso aereo (sicuramente fuori rotta), chiamerebbe terrorizzata sua madre: mamma, mamma scappa sta arrivando un grosso uccello che fa uno strano rumore.

Entrambi i bambini hanno visto un aereo ma è grazie al loro vissuto che ciò che viene visto viene rielaborato in «visione».

Dei cinque sensi umani, la Vista è sicuramente quello più importante. La vista sta all’udito come la visione sta all’ascolto.

La visione, dopo la vita, è il bene più prezioso per l’umanità.

Se una bambina che vive a Milano vedesse un aereo rosa volare a bassa quota, chiamerebbe felice sua madre: mamma, mamma corri è in arrivo l’aereo di Barbie. Se una bambina che vive nella foresta amazzonica vedesse volare lo stesso aereo (sicuramente fuori rotta), chiamerebbe terrorizzata sua madre: mamma, mamma scappa sta arrivando un grosso uccello che fa uno strano rumore.

Entrambi i bambini hanno visto un aereo ma è grazie al loro vissuto che ciò che viene visto viene rielaborato in «visione».

Dei cinque sensi umani, la Vista è sicuramente quello più importante. La vista sta all’udito come la visione sta all’ascolto.

Chi è l’ottico optometrista?

L’ottico optometrista è un professionista specializzato e preparato nell’ambito della prevenzione e dell’analisi visiva. Egli esamina l’apparato visivo nella sua funzionalità binoculare, per individuare la presenza di problemi visivi e altre anomalie funzionali. L’ottico optometrista determina il valore diottrico e fornisce lenti o altri mezzi correttivi necessari. Inoltre, utilizza la ginnastica visiva per preservare e rafforzare l’efficienza visiva.

Chi è l’ottico optometrista?

L’ottico optometrista è un professionista specializzato e preparato nell’ambito della prevenzione e dell’analisi visiva. Egli esamina l’apparato visivo nella sua funzionalità binoculare, per individuare la presenza di problemi visivi e altre anomalie funzionali. L’ottico optometrista determina il valore diottrico e fornisce lenti o altri mezzi correttivi necessari. Inoltre, utilizza la ginnastica visiva per preservare e rafforzare l’efficienza visiva.

Chi è l’ottico optometrista?

L’ottico optometrista è un professionista specializzato e preparato nell’ambito della prevenzione e dell’analisi visiva. Egli esamina l’apparato visivo nella sua funzionalità binoculare, per individuare la presenza di problemi visivi e altre anomalie funzionali. L’ottico optometrista determina il valore diottrico e fornisce lenti o altri mezzi correttivi necessari. Inoltre, utilizza la ginnastica visiva per preservare e rafforzare l’efficienza visiva.

I principali difetti visivi

Vuoi vedere le conseguenze che questi difetti visivi hanno nella vita di tutti i giorni?
Trascina la barra che trovi su ogni immagine per vedere come cambia.

Miopia

La miopia è un difetto visivo nel quale l’immagine di oggetti lontani si forma prima della retina. Ciò è provocato soprattutto dall’allungamento del globo oculare. La miopia comporta una riduzione dell’affaticamento visivo da vicino ma, purtroppo, anche una visione sfuocata da lontano.

Scopri di più

Ipermetropia

L’ipermetropia è un difetto visivo nel quale l’immagine di oggetti lontani si forma oltre la retina. Ciò è dovuto ad un occhio più corto del normale. Grazie all’accomodazione, il soggetto riesce a riportare l’oggetto a fuoco ma impiega molta fatica per compensare il difetto.

Scopri di più

Astigmatismo

L’astigmatismo è un difetto visivo nel quale l’immagine si scompone in due focali. Esse potranno cadere prima della retina, dopo la retina o una sulla retina e una prima o dopo (a seconda del tipo di astigmatismo). Questo è principalmente provocato dalla curvatura corneale tra i meridiani.

Scopri di più

Presbiopia

La presbiopia è un difetto visivo fisiologico che avviene in ognuno di noi. È dovuto all’invecchiamento del cristallino che, perdendo l’elasticità, limita la capacità di autofocus degli oggetti da vicino, non consentendoci più di vedere nitido, salvo l’ausilio di una compensazione ottica.

Scopri di più

I principali difetti visivi

Vuoi vedere le conseguenze che questi difetti visivi hanno nella vita di tutti i giorni?

Trascina la barra che trovi su ogni immagine per vedere come cambia.

Miopia

La miopia è un difetto visivo nel quale l’immagine di oggetti lontani si forma prima della retina. Ciò è provocato soprattutto dall’allungamento del globo oculare. La miopia comporta una riduzione dell’affaticamento visivo da vicino ma, purtroppo, anche una visione sfuocata da lontano.

Scopri di più

Ipermetropia

L’ipermetropia è un difetto visivo nel quale l’immagine di oggetti lontani si forma oltre la retina. Ciò è dovuto ad un occhio più corto del normale. Grazie all’accomodazione, il soggetto riesce a riportare l’oggetto a fuoco ma impiega molta fatica per compensare il difetto.

Scopri di più

Astigmatismo

L’astigmatismo è un difetto visivo nel quale l’immagine si scompone in due focali. Esse potranno cadere prima della retina, dopo la retina o una sulla retina e una prima o dopo (a seconda del tipo di astigmatismo). Questo è provocato dalla curvatura corneale tra i meridiani.

Scopri di più

Presbiopia

La presbiopia è un difetto visivo fisiologico che avviene in ognuno di noi. È dovuto all’invecchiamento del cristallino che, perdendo l’elasticità, limita la capacità di autofocus degli oggetti da vicino, non consentendoci più di vedere nitido, salvo l’ausilio di una compensazione ottica.

Scopri di più

Come possiamo aiutarti?

Di seguito trovi una sintesi dei servizi che possiamo offrire, a chi si rivolgono e come possiamo intervenire.

Come possiamo aiutarti?

Di seguito trovi una sintesi dei servizi che possiamo offrire, a chi si rivolgono e come possiamo intervenire.

Analisi visiva

A chi si rivolge
Si rivolge alla totalità della popolazione, nell’età pediatrica, previa visita oculistica.

In cosa consiste
L’analisi visiva consiste in un esame accurato in cui vengono valutate le abilità visive, fusionali, motorie e accomodative del soggetto. L’esame ha una durata variabile dai 30 ai 60 minuti e viene svolto in entrambi gli studi.

Applicazione di lenti a contatto

A chi si rivolge
Si rivolge alla totalità della popolazione, escluse controindicazioni mediche.
 
In cosa consiste
Dopo aver effettuato alcuni test preliminari (qualità e quantità del film lacrimale, apertura e conformazione palpebrale, parametri corneali), si valuta, insieme al soggetto la tipologia migliore di lente a contatto da provare, in base alle esigenze del futuro portatore. Per alcune tipologie di applicazione riteniamo indispensabile una previa visita oculistica. Applichiamo lenti a contatto morbide (giornaliere, quindicinali, mensili, per miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia) e rigide gas permeabili (per elevate ametropie o particolari problematiche tra cui il cheratocono).

Analisi visuo-posturale

Siamo stati tra i primi centri ottici italiani a capire il bisogno di integrare, nel protocollo base, l’analisi visiva con test posturali che consentano di capire come il nostro lavoro di ottici optometristi possa interferire sulla postura del cliente esaminato. Lo facciamo somministrando due nuovi test Alfa e Omega, proprietà intellettuale di Renzo Zannardi e pubblicati sul libro “Dal Benessere Visivo al Benessere Globale: rapporti fra Visione e Postura” (Marna editore).
 
A chi si rivolge
Si rivolge alla totalità della popolazione.
 
In cosa consiste
L’esame prevede una completa analisi visiva abbinata ad una valutazione posturale mirata ad individuare eventuali interferenze visive sul sistema tonico posturale. Valutiamo l’assetto posturale del soggetto con l’occhiale in uso e lo paragoniamo con l’assetto con la nuova correzione visiva (come nel caso delle forie). L’esame viene svolto tramite una pedana posturo-stabilometrica e altre tecniche. Collaboriamo con odontoiatri e osteopati e altre figure che si occupano di postura. Se durante l’esame dovessimo notare eventuali interferenze masticatorie e/o podaliche vi rinvieremo direttamente all’opportuno specialista.

Corso d'optometria ambientale

A chi si rivolge
Si rivolge ai lavoratori e agli studenti.
 
In cosa consiste
Parte dall’analisi delle infrastrutture ambientali nelle quali essi normalmente operano, dei sussidi utilizzati, etc. Ciò allo scopo di valutare i limiti e le funzionalità esistenti di arredi, illuminazione e microclima. Vengono proposte soluzioni personalizzate per ridurre stress e affaticamento, sia visivo che scheletrico-muscolare, modificando il microclima ambientale e soprattutto l’impostazione ergonomico-posturale, durante il lavoro al video terminale e nello studio.

Ginnastica oculare

A chi si rivolge
Alla totalità della popolazione, in particolare ai più giovani.

In cosa consiste
La ginnastica oculare mira a migliorare i meccanismi fisiologici legati al sistema visivo, in particolare ha come scopo quello di potenziare le abilità visive in modo tale da rendere meno complesso e più preciso lo svolgimento delle normali attività quotidiane come leggere, compiere lavori di precisione, stare al computer o davanti alla tv. Tra le abilità visive che possono essere migliorate grazie alla ginnastica oculare ritroviamo la capacità di seguire un oggetto in movimento, mettere a fuoco a distanze diverse, percepire la zona di visione periferica e la coordinazione occhio – mano.
I soggetti a cui può essere proposta la ginnastica oculare sono molteplici e senza particolari limiti di età ed è personalizzato al bisogno del soggetto, infatti la ginnastica oculare viene effettuata secondo una personale scelta dell’optometrista in modo tale che sia “su misura” del soggetto trattato. Esso può comprendere più sedute personalizzate a discrezione dell’optometrista e talvolta include esercizi che il soggetto è tenuto a compiere a casa per ottenere i risultati prefissati.

Un deficit a livello della motilità oculare, l’insufficienza di convergenza, una disfunzione a livello accomodativo possono provocare disturbi a livello sistemico come cefalea, tensione ai muscoli del collo e della testa, una cattiva postura nello scrivere e nel leggere e per questo motivo che la ginnastica oculare gioca un ruolo molto importante, in quanto permette di utilizzare in modo più corretto il sistema visivo e aumentare il comfort di visione, di attenzione e di apprendimento.
La ginnastica oculare può essere applicata a molteplici disturbi come stress accomodativo, insufficienza di convergenza, problematiche oculomotorie.

Corso educazione alla visione per bambini

A chi si rivolge
Si rivolge ai bambini delle scuole dell’infanzia, primarie e medie.
 
In cosa consiste
Parte da una corretta impostazione nell’impugnatura delle matite, pastelli, penne, lavorando molto sulle infrastrutture ambientali (tavolo, sedia, illuminazione, gravità). Questo al fine di impostare correttamente la postura che, se scorretta, potrebbe provocare problemi che si trascineranno per tutta la vita. Perché per la tutela della salute dei lavoratori esiste almeno la direttiva 626 e per gli studenti no? Durante il corso verranno insegnate, tramite il gioco, alcune tecniche molto semplici per il controllo della forza che le dita dovranno imprimere sulla penna durante la scrittura, forza che, normalmente, per tensioni psicologiche, viene scaricata in eccesso.Vengono inoltre insegnate alcune tecniche per migliorare la prensilità, la motricità della mano e per migliorare il rilassamento generale. Gli obiettivi del corso sono finalizzati alla prevenzione dei problemi visivi e scheletrici, ma anche al miglioramento delle performance durante l’apprendimento scolastico.

Corso prevenzione e contenimento miopia

A chi si rivolge
Si rivolge a tutti i soggetti potenzialmente miopi e a coloro che miopi lo sono già.
 
In cosa consiste
Consiste nell’insegnare tecniche e comportamenti ergonomici che consentano un diverso approccio durante lo studio, il lavoro, il tempo libero. Tramite le modifiche dello stile di vita, dell’alimentazione e insegnando anche alcune tecniche di rilassamento per gli occhi. Se necessario, utilizzando anche ausili visivi in grado di ridurre l’affaticamento visivo al punto prossimo.

Card per lenti a contatto su misura

A chi si rivolge
Si rivolge alla totalità della popolazione.
 
In cosa consiste
Comprende la possibilità di due controlli durante l’anno e la sostituzione delle lenti a contatto su misura entro l’anno con uno sconto sul prezzo di listino.

Pink card-maternità

A chi si rivolge
Si rivolge a tutte le donne.

In cosa consiste
Consiste in una serie di controlli durante il periodo di gestazione. Ha lo scopo di mantenere sotto controllo eventuali cambi di refrazione e monitorare il benessere oculare nella sua totalità. Il periodo della gestazione potrebbe infatti, a causa di cambiamenti ormonali, produrre variazioni a livello refrattivo e oculare. Nel caso in cui vengano riscontrate problematiche importanti di competenza oculistica si invita la cliente a sottoporsi ad un esame specialistico presso un oculista.

Test visivi per patente

A chi si rivolge
a tutti i patentati o a chi si appresta a prendere la patente.

In cosa consiste
Questo servizio è una batteria di test visivi che vanno ad indagare tutte le varie abilità visive coinvolte durante la guida. Con questi test non solo sarete sicuri di non avere problemi ad essere ritenuti idonei alla guida per quanto riguarda la vista alla visita del medico ma sarete sicuri di riuscire a guidare senza problematiche visive. Questi test hanno lo scopo di misurare abilità visive usate costantemente alla guida come:

    • la capacità di recuperare una buona visione dopo essere stati abbagliati (Recupero dall’abbagliamento)
    • la sensibilità ai contrasti in condizioni di scarsa visibilità (Sensibilità al contrasto)
    • la qualità della visione in condizioni di scarsa luminosità (Acutezza Visiva Crepuscolare)

E’ possibile effettuare questi test solo nel centro ottico di San Giorgio su Legnano.

Corso educazione alla visione per bambini

A chi si rivolge
Si rivolge ai bambini delle scuole dell’infanzia, primarie e medie.
 
In cosa consiste
Parte da una corretta impostazione nell’impugnatura delle matite, pastelli, penne, lavorando molto sulle infrastrutture ambientali (tavolo, sedia, illuminazione, gravità). Questo al fine di impostare correttamente la postura che, se scorretta, potrebbe provocare problemi che si trascineranno per tutta la vita. Perché per la tutela della salute dei lavoratori esiste almeno la direttiva 626 e per gli studenti no? Durante il corso verranno insegnate, tramite il gioco, alcune tecniche molto semplici per il controllo della forza che le dita dovranno imprimere sulla penna durante la scrittura, forza che, normalmente, per tensioni psicologiche, viene scaricata in eccesso.Vengono inoltre insegnate alcune tecniche per migliorare la prensilità, la motricità della mano e per migliorare il rilassamento generale. Gli obiettivi del corso sono finalizzati alla prevenzione dei problemi visivi e scheletrici, ma anche al miglioramento delle performance durante l’apprendimento scolastico.

Corso prevenzione e contenimento miopia

A chi si rivolge
Si rivolge a tutti i soggetti a rischio miopia e a coloro che miopi lo sono già.
 
In cosa consiste
Consiste nell’insegnare tecniche e comportamenti ergonomici che consentano un diverso approccio durante lo studio, il lavoro, il tempo libero. Tramite le modifiche dello stile di vita, dell’alimentazione e insegnando anche alcune tecniche di rilassamento per gli occhi. Se necessario, utilizzando anche ausili visivi in grado di ridurre l’affaticamento visivo al punto prossimo.

Card per lenti a contatto su misura

A chi si rivolge
Si rivolge alla totalità della popolazione.
 
In cosa consiste
Comprende la possibilità di due controlli durante l’anno e la sostituzione delle lenti a contatto su misura entro l’anno con uno sconto sul prezzo di listino.

Pink card-maternità

A chi si rivolge
Si rivolge a tutte le donne in gravidanza o che hanno appena partorito.

In cosa consiste
Consiste in una serie di controlli durante il periodo di gestazione. Ha lo scopo di mantenere sotto controllo eventuali cambi di refrazione e monitorare il benessere oculare nella sua totalità. Il periodo della gestazione potrebbe infatti, a causa di cambiamenti ormonali, produrre variazioni a livello refrattivo e oculare. Nel caso in cui vengano riscontrate problematiche importanti di competenza oculistica si invita la cliente a sottoporsi ad un esame specialistico presso un oculista.

Test visivi per patente

A chi si rivolge
a tutti i patentati o a chi si appresta a prendere la patente.

In cosa consiste
Questo servizio è una batteria di test visivi che vanno ad indagare tutte le varie abilità visive coinvolte durante la guida. Con questi test non solo sarete sicuri di non avere problemi ad essere ritenuti idonei alla guida per quanto riguarda la vista alla visita del medico ma sarete sicuri di riuscire a guidare senza problematiche visive. Questi test hanno lo scopo di misurare sia il visus che le altre abilità visive usate costantemente alla guida come:

  • la capacità di recuperare una buona visione dopo essere stati abbagliati (Recupero dall’abbagliamento)
  • la sensibilità ai contrasti in condizioni di scarsa visibilità (Sensibilità al contrasto)
  • la qualità della visione in condizioni di scarsa luminosità (Acutezza Visiva Crepuscolare)

Visione e Postura

Pensando al benessere delle persone che si rivolgono a noi quotidianamente, abbiamo intuito che la ricerca di questo non possa ricondursi solo ad una determinata sfera (fisica, psichica). Il benessere, infatti, va ricercato nell’armonia dell’insieme. Si è quindi deciso di fornire ai nostri clienti una proposta che possa aiutare la persona nella ricerca del benessere globale, partendo da quello visivo ma non limitandosi ad esso. Di conseguenza abbiamo deciso di specializzarci nella valutazione del rapporto tra visione e postura.

Ma cos’è la postura? In letteratura esistono diverse definizioni:
“La postura è espressione somatica di emozioni, impulsi e regressioni (…), riflessione inconscia nell’atteggiamento esteriore della propria condizione interiore, la propria personalità”. (Cailliet)

Visione e Postura

Pensando al benessere delle persone che si rivolgono a noi quotidianamente, abbiamo intuito che la ricerca di questo non possa ricondursi solo ad una determinata sfera (fisica, psichica). Il benessere, infatti, va ricercato nell’armonia dell’insieme. Si è quindi deciso di fornire ai nostri clienti una proposta che possa aiutare la persona nella ricerca del benessere globale, partendo da quello visivo ma non limitandosi ad esso. Di conseguenza abbiamo deciso di specializzarci nella valutazione del rapporto tra visione e postura.

Ma cos’è la postura? In letteratura esistono diverse definizioni:
“La postura è espressione somatica di emozioni, impulsi e regressioni (…), riflessione inconscia nell’atteggiamento esteriore della propria condizione interiore, la propria personalità”. (Cailliet)

Testimonial

Storie e racconti di chi abbiamo aiutato

Che bellezza le lenti a contatto

Sono Anna ho 15 anni e sono miope, molto miope. Da quando sono piccola convivo con questa difficoltà, senza occhiali non vedo nulla da lontano. Appena mi alzo la prima cosa che devo fare è indossare i miei occhiali se no non riesco a fare nulla. Da un po’ di tempo non mi riesco più a vedere con indosso gli occhiali, mi stanno tutti male (anche i più belli)! Ho quindi deciso di andare da Optottica Zanardi dove mi hanno sempre seguito e insieme abbiamo deciso di utilizzare le lenti a contatto. Mai scelta fu più azzeccata! Gli occhiali li uso molto meno e con le lenti a contatto mi sembra di vederci ancora meglio!

Lenti a contatto
Anna, 15 anni

Vedere singolo, che sollievo!

Sono Matteo, avvocato di 45 anni e avevo un problema: mi sembrava sempre di vedere un pochino sdoppiato. Questo problema non riuscivo proprio a risolverlo, sembrava addirittura fosse una questione neurologica. Dopo aver fatto molte visite per verificare la mia situazione neurologia non avevano trovato nessuna problematica e quindi mi ero rassegnato a vederci così per sempre. Nel frattempo dovevo cambiare occhiali e sono andato da Optottica Zanardi e dopo la loro visita mi hanno fatto un paio di occhiali con dentro un prisma perché ho una “foria verticale”. Non chiedetemi cosa sia questa foria ma da quel momento ci ho visto singolo e la mia vita è migliorata decisamente!

Prisma e visione doppia Matteo, 45 anni

Una svolta: le lenti progressive

Da giovane ci vedevo benissimo, sia da lontano che da vicino, ma con l’avanzare dell’età iniziavo a non vedere bene gli oggetti troppo vicini, finché ho dovuto usare gli occhiali perché non riuscivo più a leggere nulla. Ultimamente ho iniziato ad avere anche qualche difficoltà a vedere le cose in lontananza e, facendo un controllo, ho scoperto che avevo bisogno di un occhiale anche da lontano. Non avevo voglia di cambiare continuamente gli occhiali, quindi mi hanno proposto un occhiale “progressivo”. Avevo dei dubbi visto che alcuni dicono che non si sono adattati, ma mi sono fidata e ho fatto la scelta migliore! Sarà che sono le migliori lenti progressive possibili e mi sono adattata subito, sono proprio felice, riesco a vedere bene sia da vicino che da lontano, come ad esempio il cruscotto della macchina quando guido, i prezzi quando faccio la spesa e riesco addirittura a cucire.

Lenti progressive Giulia, 57 anni

Meno tensioni grazie alla collaborazione tra specialisti

Da tempo avevo delle fastidiose tensioni al collo. Di giorno lavoro tanto al computer e tre sere a settimana vado a giocare a calcetto. Per farmi passare queste tensioni sono andato da un osteopata. Dopo ogni seduta stavo benissimo ma dopo qualche giorno tornavo al punto di partenza. L’osteopata quindi mi ha consigliato di andare da Optottica Zanardi perché sospettava una problematica legata al sistema visivo. Quando sono andato a fare l’analisi mi hanno fatto diversi test tra cui uno su una pedana che rilevava le variazioni del mio peso per verificare come un possibile occhiale modificasse la mia postura. Finito tutto mi hanno consigliato un occhiale che unito ai trattamenti osteopatici ha nettamente migliorato le mie tensioni e riesco a giocare tranquillamente a calcetto.

Pedana posturo stabilometrica
Massimo

Professionalità e cortesia, un mix perfetto

Mio figlio Andrea di sette anni da qualche giorno si lamentava di non riuscire più a leggere alla lavagna da quando la maestra gli aveva cambiato posto. In famiglia né io né mio marito utilizziamo occhiali e quindi non sapevamo a chi rivolgerci. Una nostra amica ci ha consigliato Optottica Zanardi ed è stata una bella scoperta. Abbiamo prenotato l’appuntamento e la visita ci ha stupito, è durata quasi un’ora e hanno fatto davvero moltissimi test su mio figlio. Alla fine Andrea dovrà portare gli occhiali essendo Miope ma siamo contenti di essere venuti qui perché hanno visitato mio figlio con grande attenzione e professionalità.

Visione Sfocata
Andrea, 7 anni

Mal di testa e quando alzo occhi per un pochino vedo sfocato

Avevo un problema: spesso mi veniva mal di testa. Da quando ho iniziato l’università se ne è aggiunto un altro: dopo un po’ che scrivo e guardo da vicino quando alzo lo sguardo per vedere lontano non metto subito a fuoco ma vedo sfocato per qualche secondo e questo è terribilmente fastidioso. Ho quindi provato a capire cosa fosse e sono andata a fare una visita agli occhi. Appena terminata ho fatto degli esercizi e mi hanno consigliato di farli anche a casa. Dopo un mese non vedevo più sfocato e non mi veniva più mal di testa, sembra magia invece è optometria. Devo proprio dire grazie a Optottica Zanardi per avermi aiutato.

Visione Sfocata
Studente universitario

Testimonial

Storie e racconti di chi abbiamo aiutato

Che bellezza le lenti a contatto

Sono Anna ho 15 anni e sono miope, molto miope. Da quando sono piccola convivo con questa difficoltà, senza occhiali non vedo nulla da lontano. Appena mi alzo la prima cosa che devo fare è indossare i miei occhiali se no non riesco a fare nulla. Da un po’ di tempo non mi riesco più a vedere con indosso gli occhiali, mi stanno tutti male (anche i più belli)! Ho quindi deciso di andare da Optottica Zanardi dove mi hanno sempre seguito e insieme abbiamo deciso di utilizzare le lenti a contatto. Mai scelta fu più azzeccata! Gli occhiali li uso molto meno e con le lenti a contatto mi sembra di vederci ancora meglio!

Lenti a contatto
Anna, 15 anni

Vedere singolo, che sollievo!

Sono Matteo, avvocato di 45 anni e avevo un problema: mi sembrava sempre di vedere un pochino sdoppiato. Questo problema non riuscivo proprio a risolverlo, sembrava addirittura fosse una questione neurologica. Dopo aver fatto molte visite per verificare la mia situazione neurologia non avevano trovato nessuna problematica e quindi mi ero rassegnato a vederci così per sempre. Nel frattempo dovevo cambiare occhiali e sono andato da Optottica Zanardi e dopo la loro visita mi hanno fatto un paio di occhiali con dentro un prisma perché ho una “foria verticale”. Non chiedetemi cosa sia questa foria ma da quel momento ci ho visto singolo e la mia vita è migliorata decisamente!

Prisma e visione doppia Anna, 15 anni

Una svolta: le lenti progressive

Da giovane ci vedevo benissimo, sia da lontano che da vicino, ma con l’avanzare dell’età iniziavo a non vedere bene gli oggetti troppo vicini, finché ho dovuto usare gli occhiali perché non riuscivo più a leggere nulla. Ultimamente ho iniziato ad avere anche qualche difficoltà a vedere le cose in lontananza e, facendo un controllo, ho scoperto che avevo bisogno di un occhiale anche da lontano. Non avevo voglia di cambiare continuamente gli occhiali, quindi mi hanno proposto un occhiale “progressivo”. Avevo dei dubbi visto che alcuni dicono che non si sono adattati, ma mi sono fidata e ho fatto la scelta migliore! Sarà che sono le migliori lenti progressive possibili e mi sono adattata subito, sono proprio felice, riesco a vedere bene sia da vicino che da lontano, come ad esempio il cruscotto della macchina quando guido, i prezzi quando faccio la spesa e riesco addirittura a cucire.

Lenti progressive Giulia, 57 anni

Meno tensioni grazie alla collaborazione tra specialisti

Da tempo avevo delle fastidiose tensioni al collo. Di giorno lavoro tanto al computer e tre sere a settimana vado a giocare a calcetto. Per farmi passare queste tensioni sono andato da un osteopata. Dopo ogni seduta stavo benissimo ma dopo qualche giorno tornavo al punto di partenza. L’osteopata quindi mi ha consigliato di andare da Optottica Zanardi perché sospettava una problematica legata al sistema visivo. Quando sono andato a fare l’analisi mi hanno fatto diversi test tra cui uno su una pedana che rilevava le variazioni del mio peso per verificare come un possibile occhiale modificasse la mia postura. Finito tutto mi hanno consigliato un occhiale che unito ai trattamenti osteopatici ha nettamente migliorato le mie tensioni e riesco a giocare tranquillamente a calcetto.

Pedana posturo stabilometrica
Massimo

Professionalità e cortesia, un mix perfetto

Mio figlio Andrea di sette anni da qualche giorno si lamentava di non riuscire più a leggere alla lavagna da quando la maestra gli aveva cambiato posto. In famiglia né io né mio marito utilizziamo occhiali e quindi non sapevamo a chi rivolgerci. Una nostra amica ci ha consigliato Optottica Zanardi ed è stata una bella scoperta. Abbiamo prenotato l’appuntamento e la visita ci ha stupito, è durata quasi un’ora e hanno fatto davvero moltissimi test su mio figlio. Alla fine Andrea dovrà portare gli occhiali essendo Miope ma siamo contenti di essere venuti qui perché hanno visitato mio figlio con grande attenzione e professionalità.

Visione Sfocata
Andrea, 7 anni

Mal di testa e quando alzo occhi per un pochino vedo sfocato

Avevo un problema: spesso mi veniva mal di testa. Da quando ho iniziato l’università se ne è aggiunto un altro: dopo un po’ che scrivo e guardo da vicino quando alzo lo sguardo per vedere lontano non metto subito a fuoco ma vedo sfocato per qualche secondo e questo è terribilmente fastidioso. Ho quindi provato a capire cosa fosse e sono andata a fare una visita agli occhi. Appena terminata ho fatto degli esercizi e mi hanno consigliato di farli anche a casa. Dopo un mese non vedevo più sfocato e non mi veniva più mal di testa, sembra magia invece è optometria. Devo proprio dire grazie a Optottica Zanardi per avermi aiutato.

Visione Sfocata
Studente universitario

Chi siamo

Il nostro obiettivo è quello di garantire il benessere visivo, ma anche e soprattutto il benessere globale dell’individuo.
Optottica Zanardi nasce nel 2014 dalla fusione di due centri ottici che da oltre 35 anni lavorano nell’optometria e nell’ottica.
Oltre a svolgere le normali attività, Optottica Zanardi è una società specializzata nell’ambito del rapporto esistente fra visione e postura e ha due punti vendita nella provincia di Milano: a Turbigo e a San Giorgio su Legnano.

Renzo Zannardi

Ceo / Pres. Federottica Lombardia

Scopri di più

Ottico diplomato nel 1969 presso l’istituto Galileo Galilei di Milano. Specializzato in Optometria presso l’istituto superiore di Scienze Optometriche (ISSO) di Regione Lombardia nel 1977. Autore di due pubblicazioni, di cui una riguardante il rapporto tra visione e postura. Attualmente è anche presidente di Federottica Lombardia.

Graziano Zanardi

Ceo

Scopri di più

Diplomato in Ottica nel 1983. È specializzato in Optometria, presso l’Istituto superiore di Scienze Optometriche (ISSO) di Regione Lombardia nel 1988. Autore di due pubblicazioni, di cui una riguardante il rapporto tra visione e postura.

Alberto Merlo

Ottico Optometrista

Scopri di più

Laureato in Ottica e Optometria presso l’Università di Milano Bicocca nel 2016. La sua tesi affronta il “rapporto tra visione e postura nei giocatori di pallacanestro”. Inoltre, a Luglio 2020, si è laureato in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l’Università di Milano Bicocca.

Giuseppina Cacciatore

Ottico Optometrista

Scopri di più

Diplomata in Ottica nel 2000. È specializzata in Optometria presso l’Istituto superiore di Scienze Optometriche (ISSO) di Regione Lombardia nel 2002

Glossario Ottico-Optometrico

Glossario
Ottico-Optometrico

Contattaci

N

Turbigo

Via Allea Comunale, 9 (MI)
+39 0331 899193
Martedì a Sabato
9.00-12.30 / 15.30-19.30

N

San Giorgio su Legnano

Via Roma, 69 (MI)
+39 0331 401093
Martedì a Sabato
9.00-12.30 / 15.00-19.00

3 + 2 =

Contattaci

N

Turbigo

Via Allea Comunale, 9 (MI)
+39 0331 899193
Martedì a Sabato
9.00-12.30 / 15.30-19.30

N

San Giorgio su Legnano

Via Roma, 69 (MI)
+39 0331 401093
Martedì a Sabato
9.00-12.30 / 15.00-19.00

10 + 1 =

I nostri Partner

certificazione ottici cert.o
certificazione ottici cert.o
AVVISO: Anche in questo momento delicato, rimaniamo aperti in sicurezza. Scopri i nostri oraricliccando qui.
+
Domande? Chatta con noi